Home » Benessere » Giorno 9 febbraio, doniamo un farmaco a chi non può permetterselo

Giorno 9 febbraio, doniamo un farmaco a chi non può permetterselo

Mancano due giorni soltanto alla manifestazione che consentirà di donare una cura a chi non può permettersela. La Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco, giunge alla sua tredicesima edizione sabato 9 febbraio e coinvolgerà in Italia circa 3200 farmacie.

Già le precedenti edizioni hanno portato una raccolta di 2.700.000 medicine (pari a 17 milioni di Euro di costo) che sono state poi donate, tramite il Banco Farmaceutico Onlus alle persone più povere che non possono spendere soldi nemmeno per curarsi. L’evento, che come detto coinvolge l’intera nazione, funziona così: le farmacie che aderiscono vengono contrassegnate da un simbolo (di solito la locandina apposita) e presenteranno dei volontari che spiegheranno il tutto e aiuteranno nella raccolta.

Naturalmente la scelta dei medicinali viene guidata dai farmacisti stessi ai quali è possibile chiedee informazioni utili sulle malattie delle persone a cui si intende donare quello specifico farmaco. Anche i farmaci avranno un segno di riconoscimento (un bollino rosso) in modo da non essere confusi con altri. La raccolta verrà infine indirizzata alle associazioni caritatevoli, tramite la direzione del Banco Farmaceutico, e si potranno così aiutare diverse famiglie su tutto il territorio nazionale. Tra le comunità più attive nella donazione dei farmaci ci sono quelle settentrionali, e Varese sopra tutte, con una delle raccolte più ricche d’Italia ogni anno.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico