Home » Benessere » Malasanità al nord: a Brescia scambiano la gastrite per un cancro

Malasanità al nord: a Brescia scambiano la gastrite per un cancro

Si fa tanto un gran parlare dei casi di malasanità al sud, delle inefficienze del Meridione, al punto da stilare statistiche offensive nei confronti dei tanti bravi medici meridionali … finchè poi si scopre che la malasanità, la cattiva gestione del mestiere di medico, esiste (eccome) anche al nord.

Per una signora di Brescia la vita finisce qualche mese fa, quando all’ospedale del suo paese le viene diagnosticato un cancro allo stomaco in fase terminale. Nessuna cura possibile, solo un ricovero in clinica per calmare i dolori in attesa della morte. Tragedia in famiglia, i figli mollano il lavoro per assistere la mamma in fin di vita… se non che, invece, la signora comincia a migliorare.
Migliora sempre più tanto che si grida già al miracolo. Ma bastano nuovi (e più accurati) esami per capire che non c’entrano i santi: la signora non aveva mai avuto il cancro, solo una semplice gastrite! Un errore terribile, che ha segnato psicologicamente un intero nucleo familiare e che ha lasciato anche qualcuno senza lavoro al punto che ora la figlia della signora pretende un giusto risarcimento in denaro. E anche un’inchiesta, per capire come sia possibile -nel 2013- confondere una malattia passeggera con una sentenza di morte!

admin

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico