Home » Benessere » Con il Tablet gli anziani leggono meglio

Con il Tablet gli anziani leggono meglio

Sarà vero, o solo un nuovo espediente per vendere più prodotti? Lo scopriremo col tempo, per il momento occorre fidarsi di questa ricerca universitaria condotta in Germania che assicura che gli anziani preferiscono i Tablet ai libri di carta. Il perchè è presto detto.

Gli occhi di una persona anziana sono già consumati e affaticati e fanno uno sforzo notevole per seguire le parole stampate su una pagina di carta. Devono soprattutto trovare la fonte luminosa adatta o avvicinare e allontanare il libro per favorire eventuali miopie o presbiopie. Per non parlare poi dei disturbi come cataratta e maculopatie, tipiche dell’età.

Leggere un testo su Tablet invece è più semplice, per un occhio anziano. La fonte luminosa è già all’interno, ed è perfetta. Le scritte possono essere ingrandite a seconda del bisogno e se questo non fosse abbastanza esistono i test eseguiti su soggetti anziani mentre leggevano dal Tablet. I ricercatori hanno usato una misurazione tramite elettroencefalogramma, che registrava l’attività del cervello durante i vari tipi di lettura e si è visto che l’attività era più veloce se leggevano da Tablet, ovvero la distanza tra lettura e comprensione era minore sul supporto elettronico mentre “stagnava” un po’ sul cartaceo. C’è da dire che tale differenza tra cartaceo e Tablet non viene registrata nei giovani adulti (21-35 anni) ma soltanto negli over 60, a riprova che questi ultimi ne traggono davvero un vantaggio.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico