Home » Benessere » USA: una bambina di 2 anni vince il virus Hiv

USA: una bambina di 2 anni vince il virus Hiv

Ancora prove che l’AIDS è una malattia in fase di sconfitta totale. Ormai si parla sempre meno di morti sieropositive e anzi, si definisce l’AIDS quasi come un male cronico, con cui il malato “convive”. Ma finora nessuno era mai guarito veramente. Fino alla piccola bambina del Mississippi.

Nata sieropositiva, la bimba è stata presa subito in cura dai medici dell’ospedale della capitale dello stato e controllata dalla Johns Hopkins University di Baltimora che da tanti anni segue studi specifici sul virus Hiv. Si è deciso di sottoporre la neonata al trattamento che normalmente si riserva a chi è già malato da tempo, e seppure costellato da qualche breve sospensione per volontà dei genitori, è stato continuato per più di un anno.

Oggi la bambina ha due anni e mezzo ed è sanissima. Il virus Hiv che aveva in corpo non si è mai espresso in malattia ma anzi è scomparso del tutto. I test di controllo sono stati svolti più volte, in laboratori differenti, proprio per fugare ogni dubbio… e dubbi in effetti non ce ne sono più. La piccola paziente è guarita. Questo conferma che siamo giunti a un punto tale, nella lotta contro questo virus, da poter avere la meglio se iniziamo col trattamento curativo immediatamente. Si dovrà ora capire se questo è un caso fortunato e isolato o se è l’inizio di una trasformazione della malattia… che naturalmente resterà geneticamente presente nel DNA della piccola ma senza mai manifestarsi. Portatrice “sana” di Hiv? Incredibile ma vero.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico