Home » Benessere » USA: un professore assicura che la scienza potrà resuscitare i morti

USA: un professore assicura che la scienza potrà resuscitare i morti

L’ha detta un po’ grossa, forse, il professor Sam Parnia, della Stony Brook University School of Medicine, quando ha dato alle stampe il suo libro “Cancellare la Morte” … ma sarà solo il tempo a dargli ragione e si tratta di un tempo molto lungo. Non è nel prossimo futuro che potremo vedere, come giura lui, la scienza che resuscita i morti, ma qualche base di partenza perché ciò un giorno accada probabilmente c’è.

Il professore spiega che tutti i medici sanno che una persona non muore immediatamente dopo che il cuore si ferma. Il cervello, infatti, continua a mostrare vita cellulare per altre otto ore (da cui l’osservazione che deve essere di un giorno intero prima del funerale). Non che questo significhi un miracolo di qualche genere, ma certamente finché c’è vita in corpo occorre dubitare. Ma il professor Parnia si spinge oltre: non solo occorre dubitare ma tentare di far qualcosa.

Se la scienza riuscisse in futuro a manipolare il processo di quelle cellule cerebrali morenti e a riattivarle nel corso di quelle otto ore dopo la “morte” cardiaca, forse l’intero organismo potrebbe riprendere vita e il cuore potrebbe ripartire. E’ già successo di persone che sono rimaste in vita dopo arresti cardiaci lunghissimi, anche di un’ora. Ed è successo che qualcuno si sia “risvegliato” in obitorio mentre tutti i medici lo avevano dato per morto. Allora forse qualcosa di vero c’è, e saranno solo ulteriori studi a dare una conferma o una smentita.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico