Home » Benessere » Lazio: il presidente Zingaretti inizia la battaglia per salvare la Sanità

Lazio: il presidente Zingaretti inizia la battaglia per salvare la Sanità

Il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha appena iniziato la sua personalissima battaglia per salvare la Sanità locale ridotta ormai all’ultimo lume di speranza su molti fronti. Ci proverà con ogni mezzo, nei limiti del suo possibile, anche se in alcuni campi deve cooperare con altri enti e perfino con altri Stati … come accade per l’IDI (Istituto dermopatico dell’Immacolata), che ricade sotto il controllo del Vaticano.

Le difficoltà del gruppo che lo gestisce sono gravissime, essendo lo stesso indebitato per oltre 600 milioni e con un fatturato sceso da 7 milioni al mese a 3,2. Ma Zingaretti ha subito attivato la regione per salvaguardare i posti di lavoro a rischio (oltre 400) confidando anche nell’elezione del nuovo Pontefice, Francesco, che è da sempre molto vicino alle tematiche dei lavoratori. Ma l’impegno del presidente non si ferma qui.

Nei giorni scorsi è andato a parlare con i gestori della casa di accoglienza Peter Pan, che si occupa di ospitare bambini malati di cancro e le loro famiglie che vengono da lontano per trovare cure migliori a Roma. Lo ha fatto adesso, a elezioni finite, proprio per non farsi pubblicità gratuita ma anche per essere certo di avere i mezzi per intervenire ed evitarne lo sfratto. Ha assicurato che la regione andrà avanti avanti per ottenere il comodato d’uso gratuito per questa struttura “così importante, che deve servire da esempio per tante altre città italiane e non dovrà assolutamente chiudere battenti”.

admin

x

Guarda anche

Baby brain, gravidanza affatica la mente

Baby brain, quando la gravidanza affatica la mente. Seppure non se ne conoscano ancora le ...

Condividi con un amico