Home » Benessere » Giovane americana si fa ibernare dopo la morte

Giovane americana si fa ibernare dopo la morte

Rasentiamo ormai i limiti della fantascienza, eppure in America succede davvero. Una giovane donna di 23 anni, malata di cancro, ha lasciato scritto di voler essere ibernata dopo la morte per potersi risvegliare in futuro e ricominciare a vivere! Ha lasciato ben definito ogni criterio del suo risveglio, che dovrà avvenire solo quando sarà certa una cura contro il cancro.

E quando il terribile giorno è arrivato, è stato fatto tutto come voleva Kim. Il suo corpo è stato messo sotto una freddissima conservazione che dovrebbe mantenere vive, sebbene “addormentate” le cellule del suo corpo in modo da poterle riportare in vita al momento opportuno. La ragazza era figlia di David Ettinger, l’uomo che nel 1962 aveva scriutto il libro “La prospettiva dell’immortalità” e che per primo si era fatto ibernare dopo morto.

I dubbi sulla ibernazione sono tanti. Per cominciare, quando un corpo muore sebbene qualche cellula resti in vita per alcune ore e si possa dunque congelare, non basterebbero per poter riattivare l’intero organismo al momento cruciale. Inoltre, nessuno può immaginare quali effetti collaterali si possano ottenere … ovvero, il corpo che esce di nuovo allo scoperto dopo anni di conservazione asettica sarà vittima di malattie? Di invecchiamento e consumazione rapida? Forse per scoprirlo occorrerà provare a realizzare il sogno di Kim e di suo padre che, nel frattempo, riposano in una gelida pace.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico