Home » Benessere » Dal normale colluttorio, arriva una possibile cura contro il cancro orale

Dal normale colluttorio, arriva una possibile cura contro il cancro orale

A volte la migliore medicina sta nascosta nei prodotti che non ti aspetti. Basta cercare più vicino a noi per scoprire potenzialità incredibili anche in oggetti che usiamo tutti i giorni. Ad esempio, i colluttori, che usiamo di solito per pulire la bocca o per rinfrescarci l’alito e che nascondono molto di più.

Molti di essi, infatti, contengono Clorexidina e Alexidina due sostanze che oltre a curare le normali gengiviti possono dare un supporto consistente alla lotta contro certi tipi di tumore che si formano nel cavo orale. Lo ha scoperto l’Università di Lipsia durante uno studio specifico su questo tipo di molecole che ha visto un’osservazione attenta di oltre 4000 sostanze di comune uso farmaceutico. I test sono stati svolti tutti in laboratorio, secondo calcoli e analisi ben precisi che hanno dato risultati incoraggianti.

E’ stato usato un algoritmo per individuare quali tra queste sostanze riuscissero a inibire il legame di due proteine chiave per l’avvio del processo di morte cellulare, che nei tumori si interrompe. Si è provato con delle colture cellulari in laboratorio, provenienti da tessuti intaccati dal cancro alla lingua o alla bocca in generale e si è visto che le due sostanze isolate dallo studio riuscivano a inibire le cellule cancerogene. Dunque ci sono le basi per sviluppare da essi delle vere terapie per combattere questo tipo di neoplasie.

admin

x

Guarda anche

Lavastoviglie ricettacolo di batteri e funghi

La lavastoviglie è un ricettacolo di batteri e funghi. L’allarme arriva da uno studio guidato ...

Condividi con un amico