Home » Benessere » Dal malto, la sostanza che induce il cancro al "suicidio"

Dal malto, la sostanza che induce il cancro al "suicidio"

Malto, caffé, noce di cocco e cicoria sono i quattro “moschettieri” che potranno assestare un altro colpo finale al cancro, se gli studi italiani che ne stanno analizzando i principi base confermeranno i dati raccolti. In modo particolare, la scoperta si deve all’Università Carlo Bo di Urbino, e ai ricercatori Mirco Fanelli e Vieri Fusi.

I due studiosi hanno infatti compreso l’azione importantissima del Maltolo, la sostanza contenuta in questi quattro alimenti e non solo. Si tratta di molecole che possono essere usate come additivi e come aromatizzanti ma che, se opportunamente lavorate, possono agire contro le cellule del cancro inducendole a una sorta di “suicidio assistito”! Modificando in laboratorio alcune parti del Maltolo e poi reinserendolo in circolo si vede come la sua azione porti a gravi alterazioni del DNA delle cellule malate.

Le cellule, allora, tenteranno invano di auto-ripararsi ma non potendo riuscirci si auto-annienteranno. In tal modo si costringerà il cancro a eliminare se stesso! Una scoperta molto interessante che però attualmente viene portata avanti solo in laboratorio. Si attendono ulteriori risultati e le autorizzazioni necessarie per cominciare a sperimentarla sulle persone, una possibilità che non è nemmeno troppo lontana nel tempo.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico