Home » Benessere » Il "sorriso finto". Il dramma fisico di chi soffoca certi sentimenti

Il "sorriso finto". Il dramma fisico di chi soffoca certi sentimenti

Uno studio condotto dal professore Paul Ekman ha individuato un problema apparentemente emotivo ma che coinvolge fortemente anche il lato fisico di una persona: il dramma di soffocare certi sentimenti mascherandoli dietro falsa allegria, quello che lui chiama “sorriso finto”.

Il sorriso si può dividere in due tipologie. Il sorriso vero, quello che ci scappa quando meno lo controlliamo, magari mentre guardiamo giocare un bambino o ascoltando il racconto di un amico (detto anche Sorriso Duchenne) e il sorriso cosiddetto “sociale” che sfoderiamo per la circostanza, anche se nel frattempo pensiamo che vorremmo stare dappertutto tranne che con quella persona!

Mentre il sorriso Duchenne provoca aumento della frequenza cardiaca, aumento della temperatura, sensazione di benessere e di energia, quello “sociale” porta a contrarre muscoli che altrimenti non andrebbero contratti … al punto che spesso la bocca appare sollevata in modo asimmetrico e il naso si arriccia involontariamente perchè nascondiamo fastidio e disgusto. Questo “mascherare” i veri sentimenti però causa ansie nascoste, irregolarità del ritmo cardiaco simile a quella che si ha quando ci si arrabbia. E certamente non ne trae alcun beneficio il nostro corpo.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico