Home » Benessere » Artrite reumatoide, continua la ricerca: forse coinvolti gli ormoni?

Artrite reumatoide, continua la ricerca: forse coinvolti gli ormoni?

L’artrite reumatoide è una malattia cronica che attacca le giunture delle articolazioni, rendendo col tempo molto difficile e doloroso fare qualsiasi movimento. Le sue cause sono tutt’oggi un mistero, nessuno sa spiegarsi come e perchè venga e non si è nemmeno sicuri della sua origine autoimmune. Le ipotesi e gli studi sono tanti e si susseguono continuamente.

L’ultimo tentativo, in ordine di tempo, viene dalle università svedesi di Lund e Göteborg le quali, dopo attenta osservazione di alcuni parametri della malattia, ipotizzano che sia collegata con i bassi livelli di testosterone sia nei maschi che nelle femmine. Il confronto tra diversi studi, dal 1974 ad oggi, condotti nel tempo su persone nate tra il 1920 e il 1950 hanno portato a credere fortemente alla possibilità di un coinvolgimento ormonale.

Togliendo i fattori di rischio come il fumo, il peso e alcuni elementi ereditari, si è seguito il manifestarsi del “Rheumatoid factor”, un anticorpo che evidenzia la gravità della malattia. Al momento della diagnosi, l’83% degli uomini e delle donne con testosterone molto basso lo avevano in corpo e di questi il 73% ha poi effettivamente sviluppato la malattia, mentre gli altri soggetti studiati sono rimasti sani.

admin

x

Guarda anche

Un vaccino di staminali contro il cancro al seno

Niente facili speranze, si tratta solo di uno studio … il primo passo di un ...

Condividi con un amico