Home » Benessere » In Cina, paura per la nuova Aviaria

In Cina, paura per la nuova Aviaria

Allarme Aviaria in Cina. Si torna a parlare della malattia che fece tanto scalpore alcuni anni fa in tutto il mondo e che derivava da una trasmissione del virus influenzale dei polli da allevamento all’uomo. Allora l’allarme parve rientrare alcuni mesi più tardi ma oggi, dall’Asia, arrivano notizie nuove e inquietanti.

Si tratta di un nuovo ceppo dell’influenza Aviaria, chiamato h7n9 e che in alcune regioni della Cina ha già causato 6 decessi. In tutto, i casi accertati al momento sono 21, quasi tutti concentrati tra le provincie di Bozhou e Anhui, zone rurali dove gli allevamenti di selvaggina e pollame sono molto diffusi e sono fonte di sostentamento di molte famiglie.
L’ultimo caso di contagio riguarda un uomo di 55 anni, di professione macellaio ma anche proprietario a sua volta di un allevamento di polli a 600 chilometri dalla megalopoli di Shanghai. Nella stessa città, sono già 194 le persone in quarantena per accertare se abbiano contratto o meno il virus. La OMS esclude per il momento un contagio tra umani, confermando che la malattia ancora passa da animale a uomo, ma gli studi sul nuovo ceppo continuano. E’ importante chiarire al più presto fin dove si è spinto il contagio e tenerlo lontano dai grandi centri abitati, per evitare una vera e propria pandemia.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico