Home » Benessere » Un "GPS" per guidarci fuori dallo stress. La ricerca italiana all'avanguardia

Un "GPS" per guidarci fuori dallo stress. La ricerca italiana all'avanguardia

Un navigatore per le emozioni? Perchè no, se ci aiuta a mantenerci calmi e lucidi nella vita di ogni giorno… E’ l’idea lanciata dall’imprenditrice e giornalista Arianna Huffington, dell’Huffington Post Media Group e che si presenta come una semplice applicazione per telefoni SmartPhone o iPhone. Si chiama proprio così, “GPS for the Soul”, navigatore per l’anima.

Basta poggiare lo schermo del cellulare alla pelle (meglio se del polso o della mano) e un messaggio vi indicherà se siete a rischio stress e di quanto. Non solo, ma vi dirà anche cosa fare per calmare tale ansia e infine a quale livello di benessere siete arrivati. Un’idea geniale che imita quel fenomeno già molto diffuso in America, chiamato “self tracking” ovvero auto-monitoraggio. Un sistema di controllo sulla propria salute che fa risparmiare tempo, file e denaro, e facilita il compito del medico a cui possiamo trasmettere i dati in tempo reale ovunque ci troviamo.

Azumio, Viary, Mequilibrium sono solo alcuni dei dispositivi che hanno preceduto “GPS for the soul” e che nel tempo ne hanno tracciato la via per ottenere un risultato finale così perfetto. Un progetto simile, “Empatica”, è stato anche affrontato da tre giovani professionisti italiani: Matteo Lai (architetto), Simone Tognetti e Maurizio Garbarino (due ricercatori che avevano appena ultimato uno studio su come legare i segnali fisiologici alla misurazione delle emozioni). Insomma, la nostra anima è come un percorso che si può misurare e prevedere e che, grazie a tali previsioni, ci permette di non cedere allo sconforto e all’ansia, il che in tempi di crisi può anche salvare vite umane.

admin

x

Guarda anche

Parto in inverno e minor rischio depressione

Il parto in inverno sarebbe legato ad un minor rischio di soffrire di depressione. A ...

Condividi con un amico