Home » Benessere » Scoperto il modo di eliminare le malattie post-trapianto

Scoperto il modo di eliminare le malattie post-trapianto

Mentre scopriamo con orgoglio che l’Emilia Romagna, insieme alla Toscana, è la regione più generosa d’Italia, aperta ai trapianti d’organo e alle donazioni di sangue come poche, riflettiamo sull’importanza di un trapianto e di come sia difficile la vita anche dopo averlo ricevuto. Infatti, non sempre le persone trapiantate guariscono subito, spesso rimangono vittime di rigetto e di banali infezioni che però su di loro hanno effetti mortali.

Ma da oggi, grazie agli studi condotti dall’Università di Cambridge si potranno eliminare molte malattie post-trapianto e assicurare una convalescenza meno rischiosa per queste persone. La causa principale di molte complicazioni risiede nel fatto che chi ha subito un trapianto ha le difese immunitarie bassissime e l’organismo esposto a molti rischi, tra cui l’attacco del citomegalovirus (Hcmv).

Tale virus spesso entra nel corpo senza che la persona avverta alcun sintomo, rimane “latente”, o “dormiente” dentro per diverso tempo e poi si manifesta all’improvviso quando l’organismo è meno difeso. La scoperta inglese ha evidenziato come la riattivazione di questo virus sia anche favorita dalla assenza del gene UL138. Infatti quando questo gene è presente, causa una diminuzione della proteina MPR1, producendo così tossine cellulari che alla fine uccidono le cellule infette, scongiurando la riattivazione del virus Hcmv e il pericolo di malattie (anche mortali) in chi non può ancora difendersi.

admin

0 Commenti

  1. Potete, per cortesia aprofondire il tema, o darci un link per avere magior informazioni? Si puo intervenire in qualche modo per avere-oppure stimolare-questo gene che é responsabile della reativazione del virus HCMV. Grazie mille. Vi seguo dalla Romania e state svolgendo un’ottima attivita’ informazionale.

x

Guarda anche

Ecco il cerotto “salvasesso”

Il sesso dopo gli “anta” … un problema, e non solo per lei, che andando ...

Condividi con un amico