Home » Benessere » Mamma e papà col polso fermo aiutano i figli ad essere sicuri

Mamma e papà col polso fermo aiutano i figli ad essere sicuri

I giovani italiani “bamboccioni” forse non hanno tutte le colpe del loro essere così. Potrebbero essere frutto involontario di una educazione troppo libera e troppo “amicale” da parte dei genitori. Non che si debba tornare alle punizioni corporali o al distacco totale tra generazioni, ma una giusta dose di severità non guasta.

Lo dice uno studio dell’Università di Brigham dopo aver seguito, con 14 studi diversi a confronto, bambini con diversi problemi comportamentali. Il denominatore comune per tutti era quello di aver avuto genitori troppo “amici”, che li trattavano da pari senza mettere limiti o paletti. Ultimamente in Italia si tende a difendere i figli ad ogni costo, contro tutto e tutti, anche se hanno torto marcio. Questo crea nel bambino (e nell’adulto futuro) una dipendenza dall’altro, una mancanza di sicurezza che gli impedirà di essere autonomo.

Genitori fermi, decisi, autorevoli (non autoritari!) che sappiano far rispettare certi limiti con la giusta severità ma senza annullare il filo affettivo che li unisce ai figli, sono i più bravi a far crescere degli adulti sicuri e indipendenti. I ragazzi figli di genitori “dal polso fermo” inoltre dimostrano maggiore apertura mentale, più facilità ad apprendere lingue e matematica e dunque uno scatto di bravura in più dei bambini iper-protetti e super-giustificati che invece legheranno la propria strada in eterno a quella di mamma e papà.

admin

x

Guarda anche

Psicologia: ecco come “insegnare” le emozioni ai bimbi

  Brutto da dire, ma di questi tempi le emozioni “vanno insegnate”. Un tempo bastava ...

Condividi con un amico