Home » Benessere » Sindrome premestruale, un incubo per molte ma non per tutte

Sindrome premestruale, un incubo per molte ma non per tutte

Depressione, sbalzi di umore, irritabilità, ansia, attacchi d’ira, aumento della fame, difficoltà a concentrarsi, e disturbi fisici come gonfiore e dolori addominali. Immaginate cosa significa avere anche solo due di questi sintomi e cosa vorrebbe dire averli tutti. E’ questo l’incubo che ogni mese vivono le vostre mogli, madri, sorelle e figlie: la sindrome premestruale.

Beninteso, tale sindrome non colpisce tutte le donne ma soltanto alcune e tra queste non è detto che tutte ne soffrano in modo grave. A volte può essere solo una crisi di pianto, o una super fame. Altre volte invece è qualcosa di più grave. Studi recenti hanno dimostrato che essa, oltre ad essere associata alle alterazioni degli ormoni steroidei prodotti dalle ovaie durante la seconda fase del ciclo mestruale, è legata all’ambiente, agli stimoli esterni e alla carenza di ferro e di magnesio che in alcune donne è più marcata durante il ciclo.
Per essere certi che si tratti di sindrome premestruale vera e propria, occorre che i sintomi più gravi si manifestino almeno per tre cicli consecutivi. E siccome non esistono cure specifiche, l’unico aiuto sarebbe quello di alleviare i problemi agendo direttamente sul sintomo oppure intervenendo con cure ormonali precise e dirette alle ovaie. Nei casi estremi si può ricorrere anche agli antidepressivi e a terapie psicoanalitiche.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico