Home » Benessere » Chirurgia plastica: per somigliare a Michelle Obama paga l'ex

Chirurgia plastica: per somigliare a Michelle Obama paga l'ex

Alcune statistiche condotte sia in Europa che in America stanno osservando il drastico cambiamento che avviene nel mondo della chirurgia plastica a scopo estetico: se calano gli interventi al seno delle minorenni, aumentano quelli al viso, anche tra gli uomini, soprattutto quelli contro le rughe. Ma la cosa più interessante è che aumentano gli interventi estetici a spese dell’ex marito!

La maggior parte delle donne che decidono di fare “il ritocchino”, per iniziare una nuova vita, sono divorziate e pagano l’operazione con gli alimenti passati loro dagli ex compagni. Non è ben chiaro se i mariti siano tutti a conoscenza della fine che fanno i loro soldi, ma le statistiche indicano proprio questo uso anomalo del denaro derivato da un divorzio. E in America, molti ex mariti stanno finanziando la costruzione di tante sosia di Michelle Obama.

Gli interventi di chirurgia estetica in USA, dal 2000 ad oggi, sono aumentati di 4000 unità e riguardano quasi tutti la richiesta di somigliare a qualche personaggio famoso. Michelle Obama, la first lady, va per la maggiore, soprattutto per le sue bellissime braccia. Spalle forti, gomiti delicati, muscoli sodi ma proporzionati … le signore americane vogliono proprio quelle braccia lì e molti chirurghi stanno cercando di adeguarsi alle richieste. Certo, rimangono in auge anche gli zigomi di Jennifer Aniston, il fondoschiena di J-Lo, il sorriso di Jessica Biel e il viso di Demi Moore.

admin

x

Guarda anche

Trapianto tra soggetti incompatibili? Ora si può

Il pericolo maggiore, in un trapianto di qualsiasi tipo, è il rigetto. Può avvenire più ...

Condividi con un amico