Home » Benessere » Insonnia sempre più diffusa. Per curarla, aria pura e meditazione

Insonnia sempre più diffusa. Per curarla, aria pura e meditazione

Uno studio americano rivela che il problema “insonnia” è sempre più attuale e sempre più diffuso. Di solito comincia per motivi di lavoro. Si tende a lavorare fino a tardi e ogni giorno si aumenta di qualche minuto in più … in tal modo il corpo si abitua gradualmente a combattere il sonno al punto tale che quando invece vogliamo dormire non ci riusciamo più.

La beffa è che, se si diventa insonni per “portarsi avanti col lavoro”, per colpa dell’insonnia si lavora peggio e quindi quello che a noi sembra di recuperare in realtà viene perduto irrimediabilmente. La mancanza di sonno, infatti, impedisce al cervello di lavorare bene in quanto non riesce mai a immagazzinare a pieno le informazioni che riceve durante il giorno. Questo rallenta la produzione del singolo individuo e, di conseguenza, dell’azienda.

Per vincere l’insonnia, secondo gli esperti, occorrono non solo le classiche tisane calmanti della sera ma anche un paio d’ore di sano sport prima di andare a dormire. Ma nulla funziona di più della meditazione, lo svuotamento della mente e il training autogeno del rilassamento. Possibilmente praticato in stanze areate o in giardino, comunque confortati dall’aria pura che concilia il sonno.

admin

0 Commenti

  1. Io uso anche la timelatonin che è un prodotto a base di melatonina. Ma in efffeti quando la sera faccio un po’ di respirazione autogena mi aiuta per addormentarmi meglio e più velocemente. PErò quando smetto di prendere la melatonina la cosa diventa critica con o senza meditazione!

x

Guarda anche

Simil-influenza mette a letto 100mila italiani

Sono almeno 100mila gli italiani alle prese con una sindrome simil-influenzale. Le temperature insolitamente alte ...

Condividi con un amico