Home » Benessere » Le proteine del latte della mamma vincono i batteri resistenti

Le proteine del latte della mamma vincono i batteri resistenti

L’allattamento al seno fa sempre più bene. Come già sapevamo, fa bene al seno della mamma che in tal modo previene il cancro; fa bene alla salute del bambino, che cresce più robusto e soprattutto si difende meglio dalle malattie. Oggi scopriamo che forse fa bene a tutti, perchè il latte materno contiene una proteina che abbasserebbe la resistenza dei nuovi batteri agli antibiotici.

Si tratta in realtà di un complesso proteico –Human Alpha-lactalbumin Made Lethal to Tumor Cells (HAMLET), derivato dal latte umano, che riesce ad abbassare le difese dello Streptococcus Pneumoniae e dello Staphylococcus Aureus entrambi divenuti ormai immuni alle cure a base di penicillina e meticillina. Sono due batteri che causano infezioni molto gravi, spesso con risultati drammatici e mortali e la loro resistenza alle cure aveva gettato nel panico la comunità scientifica. Ma alcuni esperimenti condotti presso l’Università di Buffalo (USA) hanno portato allo scoperto questa possibile soluzione.

I batteri, anche quelli più resistenti, hanno grandi difficoltà a resistere al complesso proteico HAMLET e muoiono in massa. Inoltre, essendo proteine naturali, non presentano nemmeno problemi di effetti collaterali, di allergie e di rigetto. E’ interessante notare come la reazione chimica causata da questo complesso proteico abbia causato la morte imprevista di questi due batteri resistenti e, afferrandone i meccanismi, si potrà finalmente ricavare un nuovo antibiotico in tempi record. La velocità di reazione è importante per poter contrastare questi pericolosi mutamenti, ma sarà anche necessario dosare bene la distribuzione del nuovo rimedio per evitare nuove assuefazioni.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico