Home » Benessere » I geni determinano l'accumulo di proteine che causa l'Alzheimer

I geni determinano l'accumulo di proteine che causa l'Alzheimer

La malattia di Alzheimer è sempre più diffusa in Italia, anche a causa del rapido invecchiamento della popolazione che è sempre più anziana per colpa del mancato ricambio generazionale. Malattia neurodegenerativa, è un dramma per chi la vive e soprattutto per chi assiste un parente malato, il quale cambia del tutto carattere … a volte anche soffrendo di amnesia.

La sfida della ricerca, oltre a cercare una cura, è quella di capire come prevenire questa malattia per poterla ritardare o fermare per tempo. Ormai è quasi sicuro che la causa sia genetica ed ereditaria, anche grazie alle ultime scoperte in merito portate avanti dall’università di St. Louis, USA, dove i ricercatori hanno evidenziato tra le cause un esagerato accumulo di proteine nel cervello e nel midollo attivato dalla presenza di determinati geni.

In modo particolare, la proteina “Tau” è un indice importante della presenza della malattia in quanto in base ai suoi livelli nel corpo si può capire a quale stato di gravità si trova il paziente. L’accumulo eccessivo di tale proteina è determinato da diversi tipi di geni. Individuando questi geni e la proteina “Tau” per tempo si potrà intervenire sulla malattia addirittura prima che presenti i sintomi più lievi e dunque ritardarne gli effetti in attesa di scoprire una cura.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico