Home » Benessere » In Sicilia, più di un "via libera" alle cure staminali

In Sicilia, più di un "via libera" alle cure staminali

Uno per tentare il risveglio dal coma, due per tentare di combattere e di sconfiggere l’Anemia Mediterranea. In Sicilia sono almento tre i casi in cui si è dato libero accesso alle terapie a base di staminali, mentre nel mondo si continua a discutere sulla facilità con cui nel nostro Paese si tratta tale argomento.

Succede a Catania, dove il destino di un giovane professionista si spegne nella saletta di un dentista tre anni fa: una anestesia totale breve per togliere dei punti di sutura nella mascella e un risveglio che non è più arrivato. La moglie di quest’uomo, con l’appoggio dell’associazione Risvegli Sicilia, ha chiesto e ottenuto dal tribunale della città etnea il permesso di usufruire del tanto discusso “Metodo Stamina” e le infusioni inizieranno a breve.
Due pazienti malati di Thalassemia (Anemia Mediterranea) invece tenteranno una cura a base di staminali meno discussa di Stamina ma a quanto pare promossa da diversi centri di cura americani: la terapia genica (o trapianto di cellule staminali). Le staminali, riprogrammate in laboratorio, verranno inserite nel midollo del paziente con l’ordine di produrre ciò di cui ha bisogno … in questo caso globuli rossi in grado di fermare l’anemia. Le cure avverranno presso l’ospedale Cervello di Palermo.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico