Home » Benessere » L'importanza di allattare al seno fino ai 6 mesi

L'importanza di allattare al seno fino ai 6 mesi

Novità emergono dall’ultimo Congresso Nazionale della Società italiana di Pediatria (Sip) e riguardano la sana abitudine di allattare i figli al seno, una abitudine che viene sempre più rivalutata e incoraggiata nel mondo ma che sempre meno donne sembrano voler attuare. In Italia, in modo particolare, l’allattamento al seno viene totalmente ignorato.

Appena il 5% delle mamme nel nostro Paese allatta i figli al seno fino allo svezzamento, nonostante i tanti benefici (per mamma e bimbo) ripetuti e risaputi, come la protezione contro malattie e cancro, il rinforzo delle difese immunitarie e del calcio.
E’ un dato di fatto che i bambini allattati al seno per 6 mesi (senza aggiunte di latte artificiale) presentano meno infezioni intestinali mentre altri bimbi ai quali l’allattamento al seno è stato interrotto o negato sono più soggetti a tali infezioni e presentano anche problemi di crescita.
Paradossalmente l’allattamento al seno fa bene anche alla crisi, perchè taglia i costi sull’alimentazione dei figli, ma il problema principale rimane quello del lavoro: tante donne rientrano dalla maternità dopo il 3° mese e ciò significa che non possono dare il seno al loro piccolo durante le ore del giorno interrompendo per forza questo nutrimento prezioso.

admin

x

Guarda anche

Gli “odiatori del web” e il figlio malato della Santarelli

“Stai in tv, invece di stare con tuo figlio? Vergogna!” , “Stai trascurando un bambino ...

Condividi con un amico