Home » Benessere » Nuovi farmaci anti-ictus presto in Italia

Nuovi farmaci anti-ictus presto in Italia

Congresso dei medici internisti FADOI, fino a martedì in Sicilia, a Giardini di Naxos, per parlare delle tante novità nel settore e dei cambiamenti in alcuni metodi curativi per determinate patologie come ad esempio l’ictus cardioembolico. Ictus e cuore sono collegati strettamente se è vero come è vero che molte volte l’ictus sopravviene in persone che soffrono di fibrillazione atriale, ma oggi con la terapia preventiva si può salvare una vita su venti.

Si attende l’inserimento sul mercato farmaceutico italiano dei tre farmaci nuovi che possono attuare questa preziosa prevenzione. Finora solo uno è stato ammesso, mentre per altri due si attende l’OK del ministero. Si tratta di farmaci che inibiscono la trombina e il fattore Xa responsabili di molti tipi di ictus. I farmaci disponibili fino a ora avevano un difficile utilizzo nella pratica, non sempre erano accettati dal corpo del paziente e consisteva in tutti un alto rischio emorragico.
Con i nuovi farmaci invece questo rischio si taglia almento del 50% e la loro assunzione regalerà costi minori a livello economico, meno controlli del sangue e anche una dieta più ricca dato che le loro molecole non interferiscono con cibi normalmente interdetti a chi soffre di fibrillazione.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico