Home » Benessere » Milano, città "malata" di Alzheimer, inaugura l'assistenza a 360 gradi

Milano, città "malata" di Alzheimer, inaugura l'assistenza a 360 gradi

Lo hanno chiamato “Piano Alzheimer” oppure “Linea Verde Alzheimer” ed è un progetto molto intelligente per dare assistenza ai tanti malati di Alzheimer di Milano che potrebbe essere imitato anche da altre regioni, se non addirittura a livello nazionale. Il tutto nasce dall’esigenza di conciliare il problema del capoluogo lombardo (14.000 malati ai quali si aggiungono mille nuovi casi all’anno!) con le esigenze lavorative di tante famiglie che non possono aiutarli.

Un malato di Alzheimer ha bisogno di assistenza continua, ma in una metropoli costosa come Milano i parenti non possono concedersi il lusso di lasciare il lavoro per assisterli. Ecco allora intervenire il Comune con l’idea annunciata dall’assessore comunale alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino,e strutturata in quattro parti: linea telefonica gratuita per informazioni; miglioramento dei centri di ritrovo per malati; istituzione di otto nuovi centri di assistenza; corsi per badanti.

Ognuna di queste tappe si muoverà in modo indipendente dalle altre, ma insieme costruiranno una rete efficiente che darà assistenza fisica e psicologica ai malati, ai loro parenti e anche alle badanti che arrivano nel nostro Paese spesso senza esperienza. I corsi le aiuteranno a capire principi medici, legali e sociali dell’assistenza e potranno far base per un futuro albo regolare che indirizzi il lavoro di queste preziose donne, molte delle quali venute dall’Est. Una iniziativa completa e certamente da guardare come esempio per un progetto nazionale, considerato che l’Italia invecchia sempre più.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico