Home » Benessere » In Sicilia, eliminata una maxi ernia

In Sicilia, eliminata una maxi ernia

Un “disastro anatomico”, così i medici della Chirurgia dell’ospedale Papardo-Piemonte di Messina, in Sicilia, hanno definito nei loro referti la mostruosa ernia inguinale (37 chili!) eliminata dal corpo di un uomo di 63 anni che per tanto tempo l’aveva trascurata! L’ernia inguinale inizia quando i visceri, per vari motivi ed eventi, invadono una estroflessione della membrana peritoneale lungo il canale inguinale. Solitamente è un fastidio immediato che la persona tende a eliminare al più presto.

Non il paziente messinese, però, che avendo trascurato l’ernia per ben trent’anni aveva ottenuto come risultato che quasi tutto l’intestino si era riversato dentro lo scroto dandogli oltre a un aspetto spaventoso anche un peso non indifferente. Ci sono voluti due interventi chirurgici per eliminarla, un intervento talmente raro da essere stato seguito in diretta da diversi altri medici in tutta Italia e nel mondo. Un ottimo risultato ottenuto che dona prestigio all’equipe del professor Diego Celi e dei dottori Cucinotta, Epifanio, Galeano, Giordano, Lucibello, Melina e Russo.

Un intervento che punta però ancora una volta il dito sulla “pigrizia” degli italiani che aspettano sempre troppo tempo per risolvere i propri problemi di salute. O per paura di ricevere cattive notizie, o per timore di perdere tempo e denaro o soltanto per scarso interesse. Ma se nel caso della maxi ernia messinese il tutto si è risolto nel migliore dei modi, in caso di tumore aspettando l’ultimo minuto si può rischiare la vita. I medici ribadiscono ancora una volta l’esigenza di una buona e costante prevenzione.

admin

x

Guarda anche

Simil-influenza mette a letto 100mila italiani

Sono almeno 100mila gli italiani alle prese con una sindrome simil-influenzale. Le temperature insolitamente alte ...

Condividi con un amico