Home » Benessere » Cure pericolose per l'anemia. Azienda farmaceutica ritira prodotto

Cure pericolose per l'anemia. Azienda farmaceutica ritira prodotto

Un farmaco immesso sul mercato per curare l’anemia, ma che invece comincia a far registrare decessi sospetti. Un allarme che risale fino alla fonte, e la fonte è l’azienda farmaceutica giapponese Takeda. Proviene da lì, infatti, il farmaco per trattamento endovena “Rienso” che serviva a curare i malati di anemia.

Purtroppo si è scoperto che il “Rienso” sarebbe invece causa di diversi gravi problemi: da allergie a ipersensibilità, fino a casi di morte sia in Giappone che in America dove il medicinale è molto diffuso. Un’inchiesta è stata avviata da entrambi i Paesi, Giappone e USA, e i primi dati stanno venendo alla luce man mano che le indagini proseguono.
Tanto per cominciare si è scoperto che il difetto “di fabbrica” nasce solo su una partita di farmaci e che questi sono già stati tutti bloccati o ritirati. Per quanto riguarda l’Europa, il problema è relativo alla sola Svizzera, presso la quale si sta procedendo a ulteriori blocchi e ritiri. Il farmaco era stato approvato dalla Commissione Europea lo scorso anno e dalla Svizzera qualche mese dopo, in quanto molto efficace nel combattere la carenza di ferro nelle persone anemiche. Può essere trovato in giro anche con altri nomi, il più diffuso dei quali è Feraheme.

admin

x

Guarda anche

Inquinamento prima causa infertilità maschile

L’inquinamento è la prima causa dell’infertilità maschile. Gli ultimi dati relativi alla fertilità degli uomini ...

Condividi con un amico