Home » Benessere » Chirurgia estetica: per essere bella … ha perso gambe e braccia

Chirurgia estetica: per essere bella … ha perso gambe e braccia

Apryl Michelle Brown ha 46 anni, una bella famiglia, dei figli … e un solo dramma segreto. Si vede brutta. Non si accetta. Vuole, anzi DEVE cambiare. E deve farlo con la chirurgia estetica, ma non può permettersi un intervento in ospedale per cui si affida al primo che le ha offerto un prezzo stracciato. Poco importava se fosse o meno laureato, se avesse o meno competenza. Apryl avrà pensato: deve capitare proprio a me?

Ma col destino non si gioca e meno che mai con la salute! L’intervento per correggere quei “bruttissimi glutei” che lei non accettava le ha lasciato in corpo una imbottitura di finto silicone, che in realtà era plastica industriale. Le infezioni si susseguivano e dopo un calvario lungo 4 anni, finalmente le protesi difettose sono state rimosse … ma nel frattempo erano compromessi per sempre i vasi sanguigni di braccia e gambe che sono state amputate.
Oggi, Apryl si lascia fotografare con i moncherini in bella vista per dare un esempio. Vuole ricordare a tutte le donne dove può portare la vanità, unita alla disinformazione. Le prega di accettare il proprio corpo così com’è, e se proprio devono cambiarlo di fare sacrifici e affidarsi a un medico vero e competente. “Non posso biasimare nessuno, per la mia disgrazia, se non me stessa. E voglio che altre donne non compiano il mio stesso errore in futuro“, dichiara comunque col sorriso, felice di essere ancora viva.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico