Home » Benessere » Il trapianto di staminali forse la speranza contro la SLA

Il trapianto di staminali forse la speranza contro la SLA

Contro la Sclerosi Laterale Amiotrofica potrebbe esserci una speranza vera e concreta, racchiusa nel magico mondo delle staminali che ogni giorno riservano sorprese interessanti. Si è scoperto presso la University of Wisconsin-Madison (USA) dove, in alcuni esperimenti condotti sui topi, si è ottenuta la sopravvivenza e il miglioramento del tono muscolare in alcuni soggetti malati.

Come si sa, la SLA distrugge il controllo muscolare da parte dei nervi, bloccando passo dopo passo tutti i muscoli e dunque causando la morte per crisi respiratoria e attacco cardiaco. E’ una malattia molto comune tra gli sportivi, per motivi ancora sconosciuti e ogni accenno di speranza è sempre una grande notizia per chi vive questo dramma addosso. La ricerca della Wisconsin-Madison, portata avanti da Masatoshi Suzuki e del suo team, è forse la speranza di cui accennavamo.

Suzuki ha avuto un approccio diverso all’uso delle staminali. Non ha riprogrammato le cellule per trasformarle in neuroni nuovi, piuttosto ha modificato geneticamente cellule staminali mesenchimali trapiantandole in seguito con l’ordine di iniziare a produrre fattori di crescita a supporto delle cellule nervose danneggiate. Il miglioramento registrato nei topi è andato anche oltre le più rosee aspettative tanto che si può provare a essere ottimisti anche per l’uomo.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico