Home » Benessere » Ragazzi Down: imparare ad essere autonomi anche se si vive al Sud

Ragazzi Down: imparare ad essere autonomi anche se si vive al Sud

Non sono pochi i genitori meridionali che, avendo un bambino con la Sindrome di Down e nessun tipo di assistenza, hanno deciso di emigrare al Nord. A Milano, per esempio, dove esistono da diversi anni scuole speciali che insegnano ai ragazzi a vivere autonomamente la loro vita “particolare”, regalando loro un futuro sicuro. Ma se le cose possono cambiare, il cambiamento diventa legge per tutti e così anche al Sud qualcosa si muove.

L’idea è venuta a due scrittori (M. Berarducci e F. Cadelano) autori del libro “Valigia e Biglietto, un viaggio perfetto”. Si tratta di una vera e propria guida che insegni ai giovani Down a organizzare un vero viaggio e una intera vacanza in piena autonomia. Luoghi da visitare, come spostarsi, dove alloggiare, tutto indirizzato a questi ragazzi speciali che in tal modo inizieranno -divertendosi- ad affrancarsi dalle cure di genitori, iper-protettivi per forza di cose.

Il libro ha vinto il Premio Manzi nel 2012 e effettivamente si inserisce nei nuovi piani di educazione dei ragazzi Down che finalmente comprendono anche il Sud. E’ uno dei progetti che rientrano in quelli rivolti alle disabilità di ogni genere, anche agli autistici, e che oggi possono muoversi con meno problemi che in passato grazie a iniziative che li invitano a fare vacanze culturali e sportive coinvolgendo anche centri come CUS Catania e KIKKI Village di Modica, vicino Ragusa.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico