Home » Benessere » Compie 20 anni la banca del cordone ombelicale: salvate 30.000 vite

Compie 20 anni la banca del cordone ombelicale: salvate 30.000 vite

In Italia sono 18 e festeggiano tutte quante, ma la più importante è sicuramente la Milano Cord Blood Bank che il prossimo 8 giugno festeggia i suoi primi vent’anni di vita con un risultato meraviglioso: la certezza di aver contribuito a salvare più di 30.000 vite umane nel mondo.

La donazione del cordone ombelicale è importantissima ma solo da poco se n’è compresa davvero l’importanza. Invece di gettare questa preziosa parte di noi, donandola se ne possono ricavare il sangue e le cellule staminali di cui è ricco. Cellule molto simili a quelle del midollo per cui possono essere usate là dove queste non funzionano, per curare leucemie, linfomi, talassemie, immunodeficienze e alcuni difetti metabolici. Il potere di queste cellule è che si possono “programmare” per sostituire quelle malate e dunque possono realmente guarire da mali altrimenti incurabili.

Dalla sua apertura fino ad oggi, almeno 32.000 donne hanno donato il proprio cordone alla Milano Cord Blood Bank e le cellule che se ne sono ricavate hanno portato cura e speranza ad altrettante persone nel mondo. Quasi tutti bambini, ma anche adulti. Alcune donazioni sono tutt’ora efficaci, come le cellule inviate di recente a una ragazzina del Cile che le hanno salvato la vita: erano conservate a Milano da ben 17 anni. Attualmente, metà delle persone trapiantate sono guarite, o stanno ancora lottando ma sono vive. La consapevolezza di donare vita due volte (con la nascita del bimbo e la donazione del cordone) è la spinta che ha mosso molte donne e l’elemento che rende questo anniversario indimenticabile.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico