Home » Benessere » Ultrasuoni focalizzati: come eliminare il tumore senza chirurgia

Ultrasuoni focalizzati: come eliminare il tumore senza chirurgia

Gli ultrasuoni e le radiazioni sono da sempre usati nella battaglia contro il tumore, per lo più come coadiuvanti di altre terapie più pesanti … come la chemio o come l’intervento chirurgico di asportazione. Non è mai stato facile agire sulle masse tumorali senza causare danni collaterali alle parti sane del corpo, ma da quando si stanno sperimentando gli ultrasuoni focalizzati è possibile.

Si tratta di vibrazioni particolari che sfruttano le teorie di Archimede (massima concentrazione su un punto per focalizzare meglio l’obiettivo) applicate però al suono, non al raggio solare. In poche parole si riuniscono tutte le onde insieme formando una sorta di “proiettile di ultrasuoni” che disintegra in un secondo l’obiettivo e solo quello, senza danneggiare quel che gli sta intorno. Sperimentato in passato sui fibromi uterini con successo, questo metodo ora si applica anche ai tumori.

E’ sempre meglio che siano tumori diagnosticati in tempo, ovvero quando sono ancora agli inizi. Le onde possono raggiungere ed eliminare anche masse di appena 1 cm cubo, passando attraverso i tessuti e senza danneggiarli. In tal modo si evita anche la chirurgia e le cicatrici che in seguito deturpano il corpo, ma soprattutto si è sicuri di agire con estrema precisione dove è richiesto. Alla Sapienza si usa già questo metodo per eliminare i tumori benigni delle ossa e dal Giappone arrivano i primi successi sul tumore al seno.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico