Home » Benessere » Dalla Germania avvertono: la poliomielite potrebbe tornare

Dalla Germania avvertono: la poliomielite potrebbe tornare

Erano le cosiddette “malattie sconfitte” oppure “dimenticate”: tetano, tubercolosi, poliomielite, difteriti, epatiti … In Occidente si davano per vinte, in quanto anni e anni di vaccini avevano messo in salvo generazioni intere e in effetti nessun caso si verificava più da tempo. Ma dalla Germania ci mettono in guardia: potrebbero tornare.

Lo dice Markus Rose, esperto di vaccinazioni all’ospedale pediatrico J.W.Goethe dell’Università di Francoforte, lo dicono i fatti (casi di tubercolosi in Italia e in Europa), lo dice l’avanzare di popoli provenienti da Paesi dove i vaccini sono arrivati tardi o non sono mai arrivati. Ma lo dice anche l’assuefazione che l’organismo umano dimostra, dopo diversi anni, ad alcuni vaccini e potrebbe essere il caso di quelli contro la poliomielite.

Se per le epatiti e per la tubercolosi qualcosa si può ancora fare, non è certo che siamo del tutto preparati ad affrontare eventuali ritorni di malattie come la poliomielite o il vaiolo o il tetano. La diffusione dei vaccini ci ha fatti sentire troppo sicuri e ci ha distratti dal ritorno di questi virus e batteri magari rinforzati o magari, oggi, resistenti alle cure tradizionali. L’ideale sarebbe riprendere la ricerca su queste malattie e tenersi pronti con vaccini nuovi, nel caso ce ne fosse bisogno.

admin

0 Commenti

  1. Mi sembra un’ affermazione un po’ esagerata perché al di là di tutto le condizioni iginico-sanitarie dei paesi industrializzati sono molto migliorate ed anche le condizioni di salute delle popolazioni che mal si combinando con nuovi ingressi da parte dei germi.

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico