Home » Benessere » Bimba morsa da una vipera in Umbria: il pericolo estivo dei serpenti

Bimba morsa da una vipera in Umbria: il pericolo estivo dei serpenti

Ha solo un anno e mezzo e su di lei quel morso è stato tre volte più dannoso che per un adulto. Una bimba, figlia di due olandesi residenti in Umbria, è stata attaccata da una vipera che si era introdotta fin dentro la cucina di casa. Visto l’ematoma e i forti dolori della piccola, i genitori sono corsi in ospedale dove i medici hanno subito iniettato il siero anti-veleno e ora pare che la piccola paziente sia fuori pericolo.

Il problema dei serpenti, soprattutto in estate, è diffuso in tutta Italia. In modo particolare la vipera, abitante storico dei nostri territori, si risveglia proprio in questo periodo dal lungo sonno invernale e se da un lato è più innocua proprio perchè “intontita” dall’altro può essere molto aggressiva per lo stesso motivo. Solo una settimana fa, sull’Etna in Sicilia, una escursionista aveva calpestato inavvertitamente la coda di una giovane vipera che non ha reagito solo perchè ancora mezzo addormentata.

Le raccomandazioni degli esperti sono sempre quelle di base per tutti: se vi recate in luoghi boscosi, o in campagna, in estate, abbiate sempre cura di indossare pantaloni lunghi e scarpe con la suola. Soprattutto se frequentate zone infestate da vipere e serpenti, camminate con un bastone in mano, battendolo sul terreno per far scappare qualsiasi rettile lontano da voi. Se andate in zone dove il telefono non prende (ad esempio, sull’Etna) dite sempre a qualcuno dove intendete recarvi e portate con voi sieri e antidoti anti-veleno. In Italia ci sono 53 specie diverse di serpenti, non tutti velenosi. La vipera, però, è diffusa su tutto il territorio … dalle Alpi Liguri fino alla Sicilia ed è bene informarsi prima di andare a fare qualsiasi escursione.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico