Home » Benessere » A Firenze l'attesa ospedaliera è uguale per tutti

A Firenze l'attesa ospedaliera è uguale per tutti

Dalla rivoluzionaria Toscana arriva l’ennesima notizia interessante in fatto di sanità. Le attese ospedaliere da oggi in poi saranno uguali per tutti. Nessuna preferenza per chi paga, per chi conosce tale medico o per chi può permettersi il primario invece del praticante … ognuno avrà quel che la situazione offre in quel determinato momento.

Non ci saranno più privilegi per l’Intramoenia, gli interventi a pagamento che normalmente passano avanti a quelli gratuiti saltando liste di attesa lunghe anche diversi mesi. Il ricorso effettuato da alcuni sindacati dei medici contro la Regione è stato bocciato dal TAR: la legge è valida, accettabile e va messa in atto. Saranno controllati da ora in poi tutti gli atteggiamenti dei medici nelle varie ASL regionali e si provvederà affinchè tutti rispettino la decisione.

Un cambiamento che deve far scuola in tutta Italia, dove ogni cittadino deve spendere enormi cifre per non dover attendere una operazione anche per un anno. Da ora in poi, le attese verranno contenute entro i 60 giorni, con slittamento a 90 o anticipo ai 30 giorni in base alla gravità della malattia. I casi a pagamento dovranno venire in secondo luogo dopo quelli gratuiti, se persiste una ragionevole gravità. E mentre i sindacati dei medici annunciano ricorsi, i cittadini tirano un sospiro di sollievo e si sentono, forse per la prima volta, tutelati.

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico