Home » Benessere » La frutta fa bene … se mangiata mentre è "viva"

La frutta fa bene … se mangiata mentre è "viva"

Una ricerca americana, condotta presso la Rice University di Houston (Texas) ha scoperto che frutta e verdura non seccano subito dopo la raccolta, nel senso che il processo di spegnimento della loro vita non avviene subito ma diverse ore dopo la raccolta soprattutto se vengono subito esposte al sole. I vegetali, infatti, rispondono ai segnali di luce e di conseguenza cambiano la loro biologia in un modo favorevole per se stessi anche diverse ore dopo il distacco dal ramo.

Analizzando diversi tipi di frutta e verdura, come cavolo, lattuga, spinaci, zucchine, patate dolci, carote, mirtilli, i ricercatori americani hanno evidenziato come essi grazie alle loro numerose e distinte parti (radici, foglie, rami eccetera) possono continuare a metabolizzare e dunque a sopravvivere più a lungo rispetto agli animali. Un frutto o un prodotto dell’orto che è “ancora vivo” trasmette molte più sostenze nutritive e utili al nostro organismo e dunque l’ideale sarebbe consumare questi prodotti senza cucinarli e nell’immediatezza della raccolta. La capacità che hanno frutta e verdura di sopravvivere e di proteggere se stesse grazie alle luce del sole e al loro metabolismo, si trasforma -nel processo di assimilazione umano- in un prezioso aiuto che protegge dal cancro e da altri tipi di malattie . Insomma, frutta e verdura “vivi” ci fanno ancora più bene che non consumandole dopo un giorno dall’acquisto o dopo ore nascoste dentro il frigo.
In tutto questo sorge un nuovo dilemma … cosa ne penseranno i vegetariani e i vegani che consumano prodotti della terra per non uccidere degli esseri viventi, come gli animali? La ricerca americana prova di fatti che anche i vegetali vivono e soffrono fino alla morte, quando vengono staccati dai rami.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico