Home » Benessere » Se i pesci ci insegneranno a sconfiggere il cancro…

Se i pesci ci insegneranno a sconfiggere il cancro…

Oltre ad essere le bellezze dei nostri mari, la decorazione vivente preferita delle nostre case, i pesci sono anche un inno alla salute. Il loro sacrificio sulle nostre tavole ci aiuta a prevenire invecchiamento, tumori e perdite di memoria. Ma dal loro mondo viene anche una nuova speranza contro il cancro.

Una interessante ricerca internazionale, che ha coinvolto pure il team del Dipartimento di Neuroscienze, Psicologia, Area del Farmaco e Salute del Bambino (NEUROFARBA) dell’Università di Firenze, sta cercando di ricavare una nuova cura osservando il modo che hanno i pesci di ossigenare il proprio organismo pur senza respirare aria. Il fenomeno sotto studio si chiama effetto ROOT e avviene quando il ph di un ambiente acido influenza la capacità del sangue di trasportare ossigeno. Nei pesci questo fenomeno si situa in modo particolare nella vescica natatoria e nel nervo ottico, creando come delle “sacche di emergenza” di ossigeno da usare in momenti specifici.

Con questo processo, entra in azione la anidrasi carbonica che a sua volta regola l’ambiente acido permettendo quindi la ritenzione o il rilascio dell’ossigeno nei vari tessuti. L’anidrasi carbonica è lo stesso processo che nei tumori rende acido l’ambiente esterno delle cellule favorendo il rilascio di ossigeno e la crescita e moltiplicazione delle stesse. Scoprendo come funziona tutto questo nei pesci, si potrà presto capirlo anche nei tumori e provare a bloccare la funzione che lo permette. Deacidificando il tumore, ovvero portando il ph delle sue cellule a valori normali, esso morirebbe prima di espandersi e la malattia si fermerebbe.

admin

x

Guarda anche

Vaccini: come superare paure dei bambini

È molto comune tra i bambini la paura di sottoporsi ai vaccini. Come è noto, ...

Condividi con un amico