Home » Benessere » Il sesso migliore? Dai 45 anni in su

Il sesso migliore? Dai 45 anni in su

Dovrebbe essere quello dei vent’anni, quando si è giovani, forti e carichi di fantasia e di voglia di scoprire. Invece no, direbbe addirittura l’83% degli italiani (per un sondaggio della casa farmaceutica francese Mylan): il sesso migliore si fa dai 45 anni in poi, quando si sono superati ansie, problemi ed esuberanze giovanili e si scopre la vera intesa.

A quell’età, infatti, si è accumulata tanta esperienza da sentirsi sicuri della propria prestazione e del proprio corpo e se si è vissuti con lo stesso partner si è imparato molto anche del corpo e del piacere di lui o di lei. Inizia dunque un periodo di piacere puro che dura circa una ventina di anni, perchè dai 65 in poi arrivano il calo del desiderio e gli acciacchi.

Il 64% degli uomini ha sperimentato un calo del desiderio mentre il 51% ha avuto problemi di orgasmo e il 64% soffre di disfunzione erettile. La gente tuttavia continua a disertare i medici e preferisce risolvere la questione sessuale parlandone col partner o con gli amici. Per gli uomini in particolare, è una questione di orgoglio personale che stranamente non risente del giudizio e delle prese in giro di amici e colleghi ma teme l’aiuto di un bravo specialista. Il consulto con un medico aiuterebbe a vivere bene il sesso anche dopo i 60 anni, dunque perchè non provare a prolungare questi anni meravigliosi della maturità sessuale?

admin

x

Guarda anche

Ecco il cerotto “salvasesso”

Il sesso dopo gli “anta” … un problema, e non solo per lei, che andando ...

Condividi con un amico