Home » Benessere » Dal DNA un vaccino anti diabete

Dal DNA un vaccino anti diabete

Una ricerca piccola, ancora da valutare e confermare, fa vibrare la speranza per tantissime persone malate di Diabete 1. La ricerca è stata condotta presso la Stanford University di San Francisco, in California e ha messo a punto una sorta di “vaccino” basato sul DNA che pare funzionare alla grande e attende solo conferme su campioni più ampi di persone.

Il vaccino -spiega il capo della equipe, dottor Steinman- tende non tanto a potenziare il sistema immunitario e le difese specifiche quanto a “spegnerle”, nel senso che si utilizza un frammento di DNA contenente una versione modificata della proinsulina, la proteina che scatena proprio il Diabete 1. Inserendo queste nuove informazioni, paradossalmente invece di potenziare la malattia si scatenano risposte antinfiammatorie dirette contro gli elementi del sistema immunitario che aggrediscono le cellule pancreatiche, di fatto bloccandone i danni.
La ricerca non è completa perchè ha coinvolto solo 80 pazienti (in gruppi di 4), che si sono sottoposti al vaccino per dodici settimane e sono stati messi a confronto con un gruppo placebo. Sono stati dimostrati in modo evidente i benefici del vaccino ma occorrerà l’osservazione su un campione più grande di persone e analizzando diverse situazioni.

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico