Home » Benessere » Catania promuove le e-cig: aiutano davvero a smettere di fumare

Catania promuove le e-cig: aiutano davvero a smettere di fumare

Ci ha pensato l’Università di Catania a promuovere le tanto discusse “e-cig”, le sigarette elettroniche, a pieni voti per giunta: è vero, aiutano a smettere di fumare. La ricerca catanese è stata pubblicata sull’importante rivista americana Public Library of Sciences, e ha visto coinvolti 300 volontari dei quali pare che l’8,7% abbia effettivamente smesso di fumare grazie all’aiuto delle sigarette elettroniche.

Di questo 8,7%, inoltre, almeno tre soggetti su quattro hanno abbandonato anche le e-cig chiudendo del tutto la loro carriera di fumatoti incalliti. Il test si è svolto in modo molto naturale e -importante dettaglio- nessuno dei volontari sapeva che l’obiettivo finale era smettere di fumare. Credevano di essere lì per testare le nuove sigarette, che erano state loro consegnate con tanto di istruzioni e per il periodo di un anno. Le persone dunque hanno prima alternato il tabacco alle e-cig, poi man mano … e senza suggerimenti da parte dei medici … hanno spontaneamente smesso di fumare, sia un tipo di sigaretta che l’altro.

I volontari erano stati suddivisi in tre gruppi: il primo usava apparecchi da 7,5 milligrammi di nicotina, il secondo da 5,4 milligrammi, il terzo fumava solo vapore aromatizzato al tabacco ma senza nicotina. I risultati hanno sorpreso tutti in quanto le percentuali di cessazioni sono risultate molto simili nei tre gruppi. E’ dunque vero che la responsabilità della dipendenza è della nicotina e che eliminarne la parte fisica aiuta a smettere, mentre l’odore non ha nessuna influenza negativa sul cervello. Le sigarette elettroniche sono davvero un metodo curativo per vincere il vizio del tabacco e andrebbero promosse di più.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico