Home » Benessere » Scoperto in Australia vaccino anti-malaria globale

Scoperto in Australia vaccino anti-malaria globale

Il protozoo plasmodio è infinitesimale ma riesce a creare danni inimmaginabili: è lui infatti il responsabile della manifestazione della malaria, la malattia che si trasmette tramite la puntura di alcuni tipi di zanzara e che, una volta in corpo, tende a tornare con numerose recidive per tutta la vita. Fino ad oggi la si “teneva a bada” con cure e vaccini che agivano contro alcuni aspetti del male, ma ora dall’Australia arriva una grande novità.

Sarebbe pronto per la sperimentazione un vaccino “totale” contro la malaria, ovvero un medicinale in grado di colpire il protozoo plasmodio nella sua globalità e non solo in parte. Autori della scoperta epocale sono i ricercatori della Griffith University di Brisbane. Il direttore della ricerca, Michael Good, ha testato il nuovo metodo sui topi pensando di fermare un tipo specifico di malaria, ma la grande sorpresa è stato scoprire che essi erano invece protetti contro TUTTI i tipi di malaria.

Si tratta in poche parole di “accecare” il DNA del parassita prima di introdurlo nel corpo del soggetto. In tal modo, il parassita rimane integro e sano, ma non può più moltiplicarsi e dunque diffondere il male. Impedito nel suo punto di forza maggiore, quello della riproduzione veloce, esso viene quindi inquadrato, attaccato e sconfitto facilmente dal sistema immunitario. Per avviare la sperimentazione sull’uomo occorrono volontari disposti a farsi prima iniettare la malaria e poi a farsi curare, un rischio veramente alto che tuttavia il dottor Good minimizza, tanto è certo della efficacia del suo vaccino: “L’infezione verrà fermata prima ancora che si manifesti“, assicura. Chi si farà avanti per primo?

admin

x

Guarda anche

Cucina vegana? A volte è più grassa dell’onnivora

Siamo sicuri che vegano uguale salute? Non tanto. Prima di tutto perché togliendo alcune proteine ...

Condividi con un amico