Home » Benessere » Fegato umano creato in laboratorio da staminali adulte

Fegato umano creato in laboratorio da staminali adulte

Una sperimentazione condotta sui topi che però apre nuove strade interessanti anche per gli esseri umani. Accade in Giappone, Università di Yokohama, dove i laboratori di ricerca hanno attuato il primo vero passo verso la “medicina rigenerativa” creando un fegato umano direttamente in laboratorio grazie alle staminali adulte.

Le cellule staminali, normalmente, vengono prelevate dai feti con un corredo di polemiche etiche che rendono il lavoro dei ricercatori molto difficile. Ma questa volta si è lavorato con cellule staminali tratte da soggetti adulti (cellule della pelle, del midollo, ecc.) riprogrammate per tornare giovani e assumere un nuovo compito. Liberi da vincoli etici, i ricercatori giapponesi hanno quindi portato a termine la vera e propria creazione di un fegato umano sano, giovane e funzionante in laboratorio.

Una volta create le basi (gemme epatiche) in laboratorio, venivano riprogrammate grazie a un cocktail di farmaci e impiantate nell’animale e subito cominciavano a ripopolare le cellule del fegato laddove erano mancanti. Si trattava di cellule sane e funzionanti che hanno subito restituito benessere al topo malato, senza problemi di eventuali rigetti dato che le staminali da cui il fegato era stato ricavato venivano dallo stesso soggetto che subiva poi il reimpianto. Se queste basi funzioneranno in modo così perfetto anche per l’uomo si potranno risolvere problemi gravi come le epatiti, come il cancro e si potrà seguire la stessa strada per tanti altri organi umani. La tecnica giapponese ha già ricevuto l’importante riconoscimento del Nobel nel 2012, quando ancora era alle prime sperimentazioni cellulari.

admin

x

Guarda anche

Un “codice” sulle pillole per gestire il farmaco

Sapete che cos’è un QR CODE… o “codice QR”? E’ quel qudratino che trovate ormai ...

Condividi con un amico