Home » Benessere » Un dono prima di andare in vacanza: il vostro sangue

Un dono prima di andare in vacanza: il vostro sangue

Il bisogno di sangue non va in vacanza” è questo lo spot che l’AVIS userà per ricordare a tutti noi l’importanza di questo dono che in effetti non costa nulla (solo 15 minuti fermi su un lettino) e può salvare centinaia di vite umane, in modo particolare d’estate quando le città si svuotano e i donatori si trovano con molta difficoltà.

Così l’AVIS, la FRATRES, le Misericordie e tutti gli organi benefici che vivono per l’assistenza ai malati ricordano a chiunque voglia e possa farlo di donare il sangue prima di partire per le ferie, così da accumulare una piccola “scorta” in caso di emergenze estive. L’appello verrà inviato sia tramite sms e email, sia con il viaggio di un furgone informativo che toccherà tutti i luoghi turistici delle varie regioni italiane. Per donare il sangue occorre avere età compresa tra 18 e 65 anni, un peso superiore ai 50kg, godere di buona salute (cosa che viene verificata con un prelievo di sangue preventivo) e non soffrire abitualmente di pressione bassa o svenimenti. Non devono essere presenti malattie cardiache, epatiche o infettive. Non devono essere presenti comportamenti a rischio, ovvero uso di alcolici, di droghe, rapporti sessuali occasionali oppure non protetti.
Per donare basta presentarsi al mattino, possibilmente a digiuno (massimo un caffé), restare sdraiati sul lettino durante la donazione per il tempo previsto, che si aggira tra 15 e 30 minuti e rimanere sdraiati per qualche minuto anche dopo, in modo da evitare giramenti di testa e debolezza improvvisa.
Il sangue donato viene subito sostituito nel corpo da nuovi e più sani globuli, per cui la donazione garantisce anche una buona salute a chi dona.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico