Home » Benessere » Vieni a guarire in Puglia: diventa una moda la "Salentoterapia"

Vieni a guarire in Puglia: diventa una moda la "Salentoterapia"

La canzone di Caparezza denunciava tutti i mali della Puglia, con un ironico “vieni a ballare in Puglia” che culminava con la morte, ma dall’estero viene un contrordine che risolleva lo spirito (e l’economia) della bella regione levantina: la Puglia fa bene, fa guarire nel corpo e nell’anima, in particolare se andate nel Salento.

Quello che noi chiamiamo Salento, geograficamente corrisponde all’estremo tacco dello stivale che di provincia fa Lecce e dove ogni nome ricorda un briciolo di Grecia o di Turchia (Gallipoli, Otranto, Galatina). In questa terra di barocco bianco, di mari azzurrissimi e natura ancora incontaminata, trascorrere le vacanze può essere davvero una rinascita, come assicurano alcuni esperti studiosi austriaci. Un test condotto su 5000 turisti abituati a trascorrere l’estate (da 3 a 20 giorni) nella penisola salentina ha dimostrato che il 98% di loro registrava un miglioramento del benessere fisico e mentale elevatissimo, rispetto a chi sceglieva altre mete. Come mai?

Forse è l’insieme di colori e di profumi che influenza la mente e la fa sentire rilassata, rilassando di conseguenza il corpo, ipotizzano gli esperti di cromoterapia. Qualcun altro suggerisce che il segreto sta nell’aria, un miscuglio di ossigeno puro carico di profumi della terra che si confonde con lo iodio delle coste. Infine c’è anche l’ipotesi “Pizzica”, dove la famosa tarantella pugliese viene indicata come la migliore terapia fisica per i malanni di muscoli e ossa ma anche solo come terapia psicologica che riporta la gioia solo a guardarla ballare.

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico