Home » Benessere » Metodo Stamina: parla uno dei pazienti che hanno denunciato Vannoni

Metodo Stamina: parla uno dei pazienti che hanno denunciato Vannoni

Man mano che la storia va avanti, si alzano nuove voci nell’infinita guerra Stamina contro tutti. Tra accordi col ministro che saltano all’ultimo momento e attacchi dal mondo scientifico internazionale, parlano anche i testimoni, cioè le persone malate che sono ricorse al metodo di Davide Vannoni per guarire. E se la mamma di Sofia, 3 anni, invita tutti ad andare a vedere con quanta velocità sta migliorando la sua bambina grazie al metodo Stamina, dall’altro lato ci sono 52 persone che giurano di aver rischiato la vita con la stessa terapia.

Sono questi 52 pazienti che hanno denunciato Vannoni e che hanno spinto la procura di Torino ad aprire le indagini. Uno di loro è il signor Vona, commerciante di 54 anni. Colpito da un ictus, era rimasto semiparalizzato e si era rivolto ai laboratori Stamina perchè credeva nelle loro terapie con le staminali. Ma qualcosa è apparso strano già dall’inizio: “Le visite con Vannoni erano rapide, avvenivano in uno scantinato. Chiedevano tantissimi soldi (27.000 euro) ma dato che non potevo permettermelo mi hanno fatto uno sconto incredibile… togliendomi quasi 6000 euro

Poi è stato ricoverato a San Marino, dove in tre gli hanno praticato una iniezione di staminali nel midollo. Una volta dimesso, però, il signor Vona ha avuto una grave crisi epilettica durante la quale ha rischiato di morire. Sono vivo solo per merito di un amico“, dichiara. A quel punto, ricoverato in ospedale, ha cercato di rintracciare i medici di Stamina i quali hanno negato di avergli mai iniettato qualcosa. Il signor Vona non intende scoraggiare gli altri malati, ma data la sua esperienza non si fida più di questo metodo e nutre il forte sospetto che Vannoni (che non è medico, ma psicologo) stia cercando di sfruttare la disperazione di molte persone per oscuri scopi personali che ancora non sono stati individuati. Come lui, altre 51 persone lo accusano di questo dopo esperienze drammatiche vissute in prima persona. Saranno le indagini finali a dar ragione o torto.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico