Home » Benessere » Mente e corpo: conosciamo il Vastuvidya

Mente e corpo: conosciamo il Vastuvidya

Il suo nome significa “conoscenza della costruzione”, Vastuvidya, o più semplicemente VASTU. E’ una nuova tecnica yoga di moda negli ultimi tempi e ha origini antichissime se è vero che gli architetti Hindi lo usavano per trovare la migliore ispirazione durante la costruzione di un progetto abitativo. Sembra uno spreco, un esercizio meditativo per i mobili e la casa, ma non lo è: la casa e gli oggetti sono lo spazio in cui ci muoviamo e il nostro benessere dipende anche da loro.

Il VASTU quindi è detto anche “lo yoga della casa” e per costruire la casa si basa sulle leggi dell’Universo. E dunque è bene sapere quali stanze rivolgere al nord, la parte “femminile”, lo Yin mentre magari un altro tipo di stanza o di mobile andrà bene nella zona che volge verso l’est, il maschio, lo Yang. Occorre sapere da quale finestra ci sbircerà Visnu, o la divinità del sole, e occorre capire quali punti cardinali si uniscono meglio per il luogo della meditazione o del pranzo.
Non è facile, se ci pensate, ma se si seguono per filo e per segno gli ordini naturali delle cose il mondo non sarà nostro nemico ma nostra culla e la casa che ci costruiremo intorno lo rispecchierà, creando armonia.
E dunque, prima di progettare la disposizione della vostra abitazione, che sia una villetta nuova nuova o l’appartamento in affitto al centro della città ricordate -se volete- che a Nord si apprende meglio e si studia con più facilità; che a est c’è l’energia (una palestra?); che si mangia meglio sul lato sud e che a ovest terminano tutti i cicli e dunque qui andrebbe la stanza da letto o il bagno, dove ritrovare la serenità di un buon sonno o di un’acqua profumata di schiuma. Namasté!

admin

x

Guarda anche

Vino, a rischio la vita con 5-6 bicchieri a settimana

Bere più di 5-6 bicchieri di vino a settimana mette a rischio la salute.  L’allarme ...

Condividi con un amico