Home » Benessere » Stamina: le condizioni di Vannoni sui laboratori

Stamina: le condizioni di Vannoni sui laboratori

Stanno per iniziare gli ultimi incontri tra il team di Stamina e i rappresentanti dell’Istituto Superiore della Sanità prima che cominci la sperimentazione ufficiale e prima della consegna dei protocolli delle ricerche finora eseguite a Brescia. Proprio in questa città, sede dei laboratori di Vannoni, operano gli specialisti di questo metodo tanto discusso e su questa sede c’è molto da dire.

Le condizioni dettate da Vannoni, che si spera vengano accettate senza problemi dall’ISS, riguardano ad esempio la presenza di un unico laboratorio vicino a due centri di infusione, possibilmente sempre nella zona di Brescia, anche se la città in sé verrà esclusa in partenza. Il lavoro di Stamina passa anche attraverso la differenziazione delle cellule che poi devono essere iniettate al paziente entro 2 ore … ecco perchè i centri di infusione devono essere comunque vicini.

Gli specialisti di Vannoni, poi, sono solo quattro. Due di loro dovranno restare a Brescia, nei primi tempi, per concludere il lavoro sui pazienti autorizzati dal tribunale (come la piccola Sofia De Barros) mentre gli altri due potranno dedicarsi da subito alla sperimentazione altrove. Ci saranno naturalmente degli aiuti, ma occorrerà una supervisione dei biologi di Stamina sul lavoro degli altri in modo da assicurare la corretta gestione del metodo. Tutti punti all’ordine del giorno che verranno affrontati presto, e che si spera non si trasformino in nuovi ostacoli che impantanino ancora questa vicenda.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico