Home » Benessere » Il mirtillo che aiuta gli antibiotici a curare le infezioni

Il mirtillo che aiuta gli antibiotici a curare le infezioni

Chi lo dice che la frutta estiva è soltanto buona e bella? Spesso è utilissima e mai come adesso, ad esempio, le proprietà dei frutti di bosco vengono rivalutate dalla scienza tradizionale. Si sta riscoprendo il valore del mirtillo che, dopo i risultati pubblicati da una ricerca canadese, potrebbe essere usato come prezioso supporto agli antibiotici normali.

Fin dai tempi dei nonni, infatti, si sa che il mirtillo e i suoi estratti sono molto efficaci per combattere cistiti, infezioni urinarie, e altri tipi di disturbi alle vie genitali principalmente diffusi tra le donne. Si tratta di disturbi che portano a grosse spese mediche e che potrebbero invece essere prevenuti o mitigati con un semplice assaggio di mirtillo al giorno! Secondo i dati raccolti dalla McGill University, in modo particolare è il mirtillo americano (il cranberry) ad avere una maggiore efficacia in questo tipo di terapia. Grazie alle proantocianidine, dei potenti antiossidanti, molti batteri vengono annientati e tra questi il Proteus Mirabilis e l’Escherichia Coli, quest’ultimo responsabile anche di molti problemi a livello intestinale. Naturalmente non si deve puntare solo sul piccolo frutto rosso, da ora in poi, per evitare questi malanni ma considerarlo un aiuto e un integratore dei normali medicinali che usiamo per combattere questo tipo di infezioni. E naturalmente occorre sempre fare attenzione all’igiene di ciò che mangiamo e dei luoghi che frequentiamo come spiagge, bagni pubblici o case altrui.

admin

x

Guarda anche

Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile: servono cure mirate

Ogni tre minuti nel mondo un bambino muore di cancro. In occasione della XVI Giornata ...

Condividi con un amico