Home » Benessere » Per la prima volta in Italia, impianto di "stimolatore midollare" per vincere il dolore cronico

Per la prima volta in Italia, impianto di "stimolatore midollare" per vincere il dolore cronico

Il dolore cronico è un problema molto più diffuso di quanto non si pensi. Si va dall’emicrania al mal di schiena, dai dolori ossei ai dolori da chemio. In tantissimi casi esso è così forte e fastidioso che impedisce lo svolgimento di una vita normale, divenendo di fatto invalidante. Normalmente, per il dolore cronico non ci sono cure tranne potenti antidolorifici ai quali, col tempo, il corpo si abitua. Ma nei giorni scorsi le cose sono cambiate.

Presso la Fondazione Macchi di Varese, grazie al lavoro del neurochirurgo Alessandro Dario, per la prima volta in Italia è stato impiantato uno “stimolatore midollare” atto proprio a combattere il dolore cronico. Il nome inglese è SCS che sta per Spinal Cord Stimulation (stimolazione del midollo spinale) e si tratta di un dispositivo che viene applicato alle fibre nervose all’interno del midollo tramite sottilissimi cateteri e che all’insorgere del dolore stimola la produzione di una specie di formicolio. Se non cura del tutto i sintomi per lo meno modifica la percezione del dolore e la rende meno pesante e devastante.

Solo in Italia, il dolore cronico (sotto forma di cefalee, artriti, dolore oncologico e neuropatie) colpisce 16 milioni di cittadini e l’impianto di questo nuovo sistema, già conosciuto e applicato negli USA, garantisce per lo meno un ritorno a una vita gestibile e quanto più normale possibile. Oltre al risparmio economico in medicinali che questo cambiamento potrà significare, avremo certamente un ritorno economico molto importante dato che i dolori cronici tengono a casa -e lontani dagli uffici o dai luoghi di lavoro- diverse migliaia di persone ogni giorno.

admin

x

Guarda anche

Enzima per caso … però “mangia” la plastica

Questi scienziati che letteralmente “giocano” con la materia, manipolandola e trasformandola a loro piacimento, diciamo ...

Condividi con un amico