Home » Benessere » Un farmaco che sostituisce la ginnastica: pensato soprattutto per i disabili

Un farmaco che sostituisce la ginnastica: pensato soprattutto per i disabili

Ci provavano da tempo e gli studi si incrociavano e si sovrapponevano, tanto che alla fine hanno deciso di lavorare insieme. Così, alcuni laboratori europei e americani si sono impegnati per portare a termine un progetto ambizioso, quasi “magico”, pensato principalmente per i disabili ma che già fa gola a molti: il farmaco che sostituisce la ginnastica!

In passato si era già testato sui topi un composto particolare che attivava la proteina Rev-erb-alpha in grado di controllare il metabolismo e il consumo di ossigeno da parte del corpo. Iniettando tale composto negli animali, si vedeva che essi non ingrassavano neppure se consumavano cibi molto pesanti e ipercalorici. La via, dunque, era quella di migliorare queste potenzialità e così la ricerca si è mossa in questa direzione. Sperimentando l’inserimento del composto nelle cellule muscolari si è provato a eseguire il test su topi sedentari, o con muscolatura debole e dunque carente di Rev-erb-alpha.

I risultati sono stati positivi. Gli animali hanno sviluppato una notevole iperattività metabolica cominciando a bruciare i grassi in eccesso e riuscendo a dimagrire anche senza fare molto movimento. La sostanza inserita nei muscoli quindi riesce a “imitare” l’effetto palestra anche in chi non si muove proprio e se si riuscirà a estrarne il principio attivo e a creare una medicina, magari in pillole, si potrà fare la felicità di molte signore sedentarie. Ma in particolare si potranno aiutare quei malati o quelle persone disabili costrette a stare a letto, o sulla sedia a rotelle, col rischio di atrofizzazione muscolare. Un aiuto in più dalla scienza, là dove la natura ha subito un grave stop.

admin

x

Guarda anche

Bambini che dormono male invecchiano prima

Il sonno dei bambini è legato alla longevità. A sostenerlo è uno studio condotto da ...

Condividi con un amico