Home » Benessere » Eliminare l'alcol dall'alimentazione? Potrebbe essere pericoloso

Eliminare l'alcol dall'alimentazione? Potrebbe essere pericoloso

Chiariamo subito il concetto: l’alcol, in eccesso, fa male. Fa male al corpo, fa male alla lucidità mentale, uccide il fegato e ci rende pericolosi verso noi stessi e verso gli altri. Fa ingrassare, fa male alla pressione, fa sentire troppo su di giri. Ma attenzione, eliminarlo completamente dalla propria alimentazione è un errore che potrebbe comunque costarci caro.

C’è sempre una via di mezzo dal troppo al nulla, e nel caso dell’alcol è “un pochettino”.
Una lunga ricerca condotta negli USA ha visto incrociarsi due studi molto approfonditi, tra cui quello dell’Università del Colorado, che hanno seguito un vasto campione di persone suddividendole in bevitori accaniti, bevitori moderati, ex bevitori e astemi (considerando le varie ragioni di astinenza dall’alcol).
I risultati hanno confermato che i bevitori accaniti e gli ex bevitori, che avevano abusato di alcol in passato, avevano il rischio di morte più elevato in assoluto. Ma la cosa sorprendente è che gli astemi -gente che non ha mai toccato alcol in vita sua- avevano un rischio di morte leggermente più elevato rispetto ai bevitori moderati o occasionali.

Dunque, se è vero che l’eccesso di alcol può uccidere, anche l’assenza totale di alcol può essere in qualche modo dannosa. L’alcol in fondo contribuisce a mantenere i vasi sanguigni liberi e a rendere più “elastica” la nostra pressione. Certamente se – E SOLO SE- se ne assumono quantità ridotte durante la giornata, possibilmente non più di due bicchieri al giorno e possibilmente sempre dopo o durante i pasti. Inoltre c’è molta differenza tra bere vino, birra o superalcolici. La moderazione in tutto ci aiuta a non esagerare e ci mantiene anche in vita più a lungo.

admin

x

Guarda anche

Ricerca, bambini con dislessia vedono in modo speciale

I bambini con dislessia vedono in modo speciale. A sostenerlo sono i risultati di uno ...

Condividi con un amico